L’Agenzia delle Entrate rigetta il ricorso di contribuenti morosi per il contributo di bonifica non pagato

L’Agenzia delle Entrate rigetta il ricorso di contribuenti morosi per il contributo di bonifica non pagato

Buone notizie per il Consorzio di Bonifica, che la settimana scorsa ha ricevuto la notifica da parte della Agenzia delle Entrate (sia dalla Direzione regionale delle Marche che da quella del Trentino Alto Adige) che ha comunicato di aver respinto il ricorso/reclamo di alcuni contribuenti morosi che avevano eccepito la carenza di motivazione nella cartella esattoriale di riscossione del contributo dovuto.

Sia la Direzione Regionale delle Marche che quella del Trentino hanno ritenuto infondate le eccezioni sollevate dai contribuenti morosi, in quanto “la disciplina dettata in materia di motivazione – si legge negli atti – riguarda precipuamente gli atti della Pubblica Amministrazione e non quelli dell’Agente di riscossione”.

L’Agenzia delle Entrate ha inoltre ricordato ai ricorrenti che l’eventuale costituzione in giudizio dinanzi la commissione tributaria comporta il pagamento del contributo unificato, e che, in caso di rigetto del ricorso, “la parte soccombente può essere condannata al rimborso delle spese sostenute dalla controparte, maggiorate del 50% a titolo di spese del procedimento”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi