In arrivo dal Cipe 4,6 milioni di euro per mettere in sicurezza le dighe marchigiane.

In arrivo dal Cipe 4,6 milioni di euro per mettere in sicurezza le dighe marchigiane.

La collaborazione tra Consorzio di Bonifica e Regione Marche sta portando ottimi frutti. La nuova delibera Cipe ha destinato alle Marche 4,6 milioni di euro per migliorare ulteriormente la sicurezza negli invasi di Comunanza, Castreccioni (Cingoli), Mercatale (Sassocorvaro), San Ruffino (Amandola), Le Grazie (Tolentino). Come annunciato dalla vicepresidente Anna Casini, assessore alle Infrastrutture: “Il filo conduttore di questi finanziamenti è quello della sicurezza sismica. Le somme assegnate vanno a finanziare le manutenzioni straordinarie per il recupero o il mantenimento della capacità degli invasi e la loro rivalutazione sismica”.
“Saranno ammodernati anche i sistemi tecnologici di gestione” gli fa eco il presidente del Consorzio di Bonifica delle Marche, Claudio Netti, che rappresenta l’ente gestore dei primi quattro invasi. In particolare, la diga di Comunanza beneficerà di 1 milione di euro, quella di Castreccioni 1 milione euro, Mercatale di 500 mila euro, San Ruffino di 600 mila euro e per finire Le Grazie di 1,5 milioni.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi