Pioraco, interventi da 400mila euro sul fiume Potenza e sul torrente Scarzito

Pioraco, interventi da 400mila euro sul fiume Potenza e sul torrente Scarzito

Un appalto da 400mila euro all’insegna della prevenzione sul fiume Potenza e sul torrente Scarzito, in provincia di Macerata. Il Consorzio di bonifica Marche interverrà su questi due corsi d’acqua, che si trovano all’interno dei territori comunali di Sefro e Pioraco, con l’obiettivo di mitigare il rischio idraulico attraverso la realizzazione di un’area di naturale esondazione e il ripristino dell’officiosità idraulica. Un lavoro importante visto che parliamo di circa 2,9 chilometri di estensione sul torrente Scarzito (partendo da Pioraco e risalendo verso Sefro) e di altri cinque chilometri sul fiume Potenza (sempre partendo da Pioraco e scendendo verso Castelraimondo). Il cronoprogramma prevede la realizzazione dell’intervento in 180 giorni e l’importo dell’appalto è pari a 435.200 euro.

Per quanto riguarda la tipologia tecnica del lavoro, saranno sei i filoni di intervento previsti dal progetto del Consorzio: innanzitutto si procederà con la sistemazione di un’area di naturale esondazione, capace di contenere un volume di acqua pari a circa 50mila metri cubi, attraverso la realizzazione di un argine; un altro passaggio riguarderà lo sfalcio e la trinciatura della vegetazione ostruttiva, erbacea e arbustiva, che si è sviluppata nell’alveo dei due corsi d’acqua. Ovviamente l’appalto prevede anche la raccolta del materiale legnoso che si è depositato e delle piante cadute, sia in alveo sia sulle sponde; parallelamente si procederà con l’abbattimento delle piante secche e pericolanti che si trovano sulle sponde, oltre al diradamento selettivo di bassa intensità della vegetazione arborea. A conclusione dell’intervento, verranno realizzate opere di ingegneria naturalistica per la protezione delle sponde in erosione. Un lavoro particolarmente atteso e importante, come ha confermato anche il sindaco di Pioraco, Matteo Cicconi: “Ringrazio la disponibilità della Regione e del Consorzio di bonifica Marche – ha detto il primo cittadino – per questo intervento di pulizia degli alvei fluviali. Sono convinto che la manutenzione sia fondamentale, soprattutto in un’ottica di prevenzione: intervenendo in anticipo e a monte degli alvei fluviali, infatti, si possono evitare problematiche future”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi