Il Tar respinge il ricorso contro la regolarità delle elezioni consortili. “Si sono svolte nel pieno rispetto dello Statuto e della legge”.

Il Tar respinge il ricorso contro la regolarità delle elezioni consortili. “Si sono svolte nel pieno rispetto dello Statuto e della legge”.

Il Tar ha appena respinto il ricorso di alcuni cittadini che mettevano in discussione la regolarità della procedura elettorale con cui sono stati eletti gli organi direttivi del Consorzio di Bonifica delle Marche. Il Tribunale amministrativo ha dunque confermato la regolarità delle elezioni,  riconoscendo che si sono svolte nel pieno rispetto sia dello Statuto che della legislazione vigente. Una pronuncia che dà piena legittimazione ai rappresentanti eletti nelle assemblee e nel Consiglio di amministrazione, a partire dal suo Presidente.
Grande la soddisfazione dell’Ente, a partire dal presidente dell’Assemblea del Consorzio, Michele Maiani. “Ho accolto con viva soddisfazione la notizia che il TAR ha finalmente fatto chiarezza sulle elezioni degli organi del Consorzio di Bonifica delle Marche – afferma Maiani -, sulle quali taluni avevano sollevato dubbi di legittimità. Mi sento in dovere di rivolgere un ringraziamento particolare al direttore del Consorzio, la dott.ssa Antonella Valenti, per la rigorosità con cui ha presieduto allo svolgimento della procedura elettorale ed un augurio di buon lavoro a tutti quanti i colleghi, agricoltori, artigiani e sindaci che hanno scelto di adoperarsi per la migliore gestione idraulica del territorio”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi