Consorzio al lavoro a Tolentino con la sistemazione idraulica di zona Vaglie

Consorzio al lavoro a Tolentino con la sistemazione idraulica di zona Vaglie

Il Consorzio di bonifica in campo a Tolentino, con la progettazione e la direzione dei lavori per l’intervento di sistemazione idraulica di zona Vaglie, con regimentazione della acque meteoriche. Tutta la zona della collina a ridosso di viale Buozzi, da anni, è interessata dal problema degli allagamenti dovuti alle forti piogge che in più casi hanno anche interessato strade e abitazioni: il Comune di Tolentino, dopo aver ottenuto i finanziamenti da parte del Governo (restano comunque a carico del bilancio comunale 400 mila euro), ha delegato il Consorzio di bonifica delle Marche per la progettazione e per la direzione dei lavori dell’intero intervento, diviso in tre differenti stralci. Ora si attende l’approvazione del progetto esecutivo e il parere degli enti preposti per la realizzazione dell’opera. Subito dopo verranno avviare le procedure di gara e si pensa già nell’autunno di quest’anno di aprire il cantiere.

L’area oggetto d’intervento è situata in sinistra idrografica del fiume Chienti e riguarda il nucleo urbano denominato Vaglie: qui si interverrà con la realizzazione di una nuova condotta fognaria, di sole acque bianche. Con questo lavoro si andrà quindi a risolvere il problema con una nuova fogna capace di regimare le acque di dilavamento superficiale, derivante dai campi dalle strade e dai piazzali, che attualmente mandano in crisi il sistema esistente. La nuova opera ha una lunghezza complessiva di circa 950 metri; sulle strade, per regimare le acque di dilavamento superficiale, dove assenti o rovinati, è stata prevista la posa di cordoli in cemento armato e zanelle. I fossi poderali e di guardia presenti verranno opportunamente riprofilati così da garantire il sicuro e corretto convogliamento delle acque all’interno della tubazione in progetto. La scarpata presente in sinistra della strada Vaglie verrà inoltre regolarizzata in quanto presenta forti irregolarità, lievi e localizzati smottamenti. Tutti questi interventi prevedono tre stralci funzionali che saranno realizzati con tre distanti finanziamenti: il primo è relativo alle opere comprese tra lo scarico a fiume Chienti (compreso) e il pozzetto P10, situato in prossimità di via Balilla Pascolini. Il secondo stralcio comprende le opere che vanno dal pozzetto P10 verso monte fino al pozzetto P16. Il terzo stralcio prevede la realizzazione degli interventi compresi tra il pozzetto P16 e il pozzetto P24 e tutte le opere di drenaggio. Il primo stralcio prevede un costo di 927 mila euro, il secondo di 702 mila euro e il terzo di 771 mila euro.

Alla presentazione dei lavori erano presenti, per il Consorzio, il presidente Claudio Netti e il progettista Nafez Saqer. Netti ha evidenziato la lungimiranza del sindaco Pezzanesi che da diversi anni ha compreso l’importanza di collaborare insieme, nell’interesse del territorio e dei cittadini, per la realizzazione di opere fondamentali per la preservazione ambientale e ha ringraziato l’ufficio tecnico comunale per il lavoro svolto in piena sinergia. Il progettista Saqer ha illustrato le varie fasi del progetto, spiegando anche le scelte fatte per arrivare ad avere un intervento funzionale. Infatti tutta la nuova opera passerà esternamente all’abitato, senza creare particolari disagi per i lavori e consentirà la regimazione delle acque meteoriche di una vasta area a ovest della città. Il sindaco di Tolentino, Giuseppe Pezzanesi, ha detto che l’amministrazione comunale, grazie alla costruttiva e proficua collaborazione con il Consorzio di Bonifica delle Marche, riuscirà ora a raggiungere un altro importante obiettivo. “Ciò è stato possibile grazie al lavoro congiunto dell’Ufficio tecnico comunale e del Consorzio di Bonifica, che si conferma partner importante e indispensabile in questo tipo di opere”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi