Inaugurato il nuovo Ponte angeli dell’8 dicembre 2018 a Senigallia. Intitolato alle giovani vittime della Lanterna Azzurra

Inaugurato il nuovo Ponte angeli dell’8 dicembre 2018 a Senigallia. Intitolato alle giovani vittime della Lanterna Azzurra

Questa mattina è stato ufficialmente inaugurato il nuovo ponte sul Misa, nel cuore di Senigallia. Una cerimonia commovente che ha visto l’intitolazione dell’infrastruttura alle giovani vittime della Lanterna azzurra. Tanti i presenti che hanno apprezzato la nuova opera interamente progettata e realizzata dal Consorzio di Bonifica delle Marche, per conto della Regione Marche.

Il vecchio ponte rappresentava una criticità idraulica di primo livello che andava assolutamente eliminata. La nuova struttura ha dunque la funzione di mitigare il rischio idraulico di questo tratto del Misa, aumentando la portata che transita in condizione di sicurezza.

Il “Ponte angeli dell’8 dicembre 2018” è lungo 35 metri di “luce libera” ed è stato finanziato con fondi europei Por -Fesr per circa 2,5 milioni di euro. E’ realizzato in struttura metallica e caratterizzato da un impalcato molto sottile, per permettere il deflusso di più acqua. Sono assenti pile in alveo creando una luce unica, ed è di prima categoria sia dal punto di vista sismico che di portanza dei carichi stradali (può sopportare qualsiasi tipo di mezzo che vi passa).

“Progettare e costruire un’opera è sempre una sfida – afferma il presidente del Consorzio di Bonifica delle Marche, l’avvocato Claudio Netti – farlo in una città come Senigallia è un grande onore. Restituiamo agli abitanti un simbolo che racchiude anche il dolore che li ha coinvolti in tempi remoti ed attuali. Un ponte è un’opera che unisce una comunità rendendola capace di superare le avversità e proiettarsi al domani”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi