A Montappone la pulizia di un fosso diventa anche recupero di un’area per la comunità

A Montappone la pulizia di un fosso diventa anche recupero di un’area per la comunità

Un lavoro di manutenzione su un corso d’acqua che ha permesso anche di recuperare un’area suggestiva come quella dei vulcanelli di argilla detta ‘Lu Vullicaru’. A Montappone, il Consorzio di bonifica delle Marche è intervenuto sul fosso della Rota, meglio conosciuto come Tarucchio: qui sono state effettuati lavori di pulizia dell’alveo, attraverso la rimozione di una grande quantità di materiale legnoso e vegetale accumulatosi negli anni con le piene. Questo ha permesso di ricavare uno spazio, quasi un anfiteatro naturale, ora a disposizione della comunità.

Infatti, nei giorni scorsi, proprio in quest’area la Banda musicale giovanile interprovinciale si è esibita nel ‘Concerto dell’Acqua’, in uno scenario davvero unico a cui hanno potuto assistere numerose persone. Un esempio di lavoro in sinergia fra enti diversi che è stato sottolineato anche dal sindaco di Montappone che ha ringraziato il Consorzio di bonifica e i volontari che hanno contribuito per mettere in sicurezza e rendere fruibile questo suggestivo angolo di natura.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi