La diga di Cingoli è un’aula a cielo aperto. Sempre più scuole chiedono di visitarla.

La diga di Cingoli è un’aula a cielo aperto. Sempre più scuole chiedono di visitarla.

La diga di Cingoli non è strategica solo come risorsa idropotabile, è un gioiello ambientale e una riserva preziosa di biodiversità. Per questo viene scelta sempre più spesso come “aula a cielo aperto” per educare le nuove generazioni al tema del rispetto e tutela dell’acqua e alla sostenibilità nella produzione di energia.

In questo periodo infatti, si moltiplicano le visite degli studenti alla struttura e al suo grande lago. L’ultima in ordine di tempo è quella che ha visto protagonisti i ragazzi della scuola primaria Grottaccia, dell’Istituto comprensivo Mestica di Cingoli, che prima di divertirsi nel bellissimo parco avventura, hanno visitato la maestosa parete a valle dell’impianto. Qualche giorno prima anche la scuola elementare di Villastrada  ha potuto apprezzare il fascino della struttura idraulica visitandola nei suoi meandri. I giovani studenti sono entrati nei cunicoli accessibili dalla porta di ingresso “Concio 8” arrivando nella parte più bassa della diga, dove si trovano le grandi paratie che regolano l’apertura e la chiusura dell’impianto. La cosa che ha più impressionato i ragazzi – racconta l’ingegner Lucia Sorace, responsabile della diga di Castreccioni per il Consorzio di bonifica – è il forte sbalzo termico di oltre 10° che si avverte in fondo alla diga, per cui avevano quasi freddo. I ragazzi inoltre hanno potuto vedere la grande centrale idroelettrica, che ha permesso loro di comprendere l’importanza di produrre energia in modo sostenibile. L’interesse era palpabile, tanto che mi hanno rivolto un’infinità di domande. Per questo siamo sempre più motivati a realizzare un grande Museo dell’acqua che possa attirare ed educare sempre più persone e giovani”.

La visita delle scuole si è conclusa piacevolmente al Parco avventura e al Museo dell’arte contadina. Il Consorzio di bonifica è orgoglioso che sempre più istituti scelgano la diga e il suo lago come meta educativa per le gite scolastiche, tra l’altro le suggestioni che questo grande impianto è in grado di dare sono molteplici, soprattutto se lo si guarda dall’alto, camminando sul coronamento. La diga e il lago di Cingoli sono calati in un contesto meraviglioso, in cui è possibile anche percorrere bellissimi sentieri panoramici ed apprezzare una ricca biodiversità sia come flora che come fauna. Per questo il Consorzio aspetta le scuole a braccia aperte.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi