Terminati i lavori di messa in sicurezza e riqualificazione del fosso Metauro a Fermignano (PU)

Terminati i lavori di messa in sicurezza e riqualificazione del fosso Metauro a Fermignano (PU)

Ultimati i lavori di sistemazione e messa in sicurezza del fosso “Metauro 3237” nel comune di Fermignano (PU). Un intervento atteso da tempo, che ha visto il rifacimento e la riqualificazione del manufatto di imbocco nel tratto intubato che costeggia via Loreto, compromesso da forti fenomeni erosivi. Il Consorzio, nel ripristinare l’opera idraulica, ha posto particolare attenzione anche alla sicurezza delle persone e dei bambini che frequentano la zona. Essendo a ridosso di un’area residenziale, è stata infatti installata una griglia in acciaio e una balaustra in legno per evitare che persone, ma anche animali, possano scendere o cadere.
“Il fosso era crollato e si era parzialmente ostruito – racconta il sindaco di Fermignano, Emanuele Feduzi -. Grazie all’intervento del Consorzio, è stata rifatta completamente l’imboccatura e le paratie laterali di sicurezza, protette con recinzioni ed una grata. Per contrastare nuovi fenomeni erosivi, che avevano compromesso e fatto cedere le vecchie pareti create negli anni ‘70/’80, è stata  fatta una massicciata di contenimento. Oltre alla messa in sicurezza il fosso è stato anche riqualificato, questo infatti è un tratto molto importante che raccoglie tutte le acque piovane provenienti dall’area collinare sopra Fermignano. Un intervento atteso da molto tempo, che grazie al Presidente dell’Consorzio di Bonifica, l’avvocato Claudio Netti, e al presidente di Anbi Marche, Michele Maiani, si è riusciti a realizzare.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi