Il presidente Anbi Vincenzi presenta la nuova sede del Consorzio di Bonifica a Pesaro

Il presidente Anbi Vincenzi presenta la nuova sede del Consorzio di Bonifica a Pesaro

Maiani accoglie Vincenzi a Pesaro

“Salutiamo con ottimismo un presidio per il territorio, sarà un punto di riferimento per le sfide che ci aspettano”. Il presidente nazionale Anbi Francesco Vincenzi ha “benedetto” con queste parole la presentazione a Pesaro della nuova sede del Consorzio di Bonifica delle Marche. Si trova in via degli Abeti n. 160: i circa 450 metri quadri ospitano venti figure professionali tra tecnici, personale amministrativo e di call center.

Vincenzi è stato accolto lunedì dal presidente dell’Anbi Marche Michele Maiani, il quale lo ha accompagnato nella visita della struttura prima della presentazione nella sala conferenze ai referenti territoriali.

Sono intervenuti il direttore del Consorzio Antonella Valenti, il vice presidente Giannino Nazzari ed i rappresentanti del Cda,  il presidente del Comprensorio ‘A’ Roberto Talevi,  il direttore di Coldiretti Pesaro Claudio Calevi, il presidente della Cia regionale Alessandro Taddei ed il referente Gianfranco Santi.

Vincenzi ha ascoltato gli interventi dei presenti prima di prendere la parola: “L’acqua sarà uno dei temi principali e delicati che ci riguarderà, va gestita in modo corretto. Crediamo che il lavoro del Consorzio con la Regione Marche (di conoscenza, di progettazione e di programmazione) e la panificazione con le Autorità di Bacino siano importanti per dare un servizio ai nostri territori e alle imprese. Di fronte agli eventi che hanno segnato di recente le Marche abbiamo solo un’arma: si chiama prevenzione. Questo è un ruolo che i Consorzi vogliono continuare a svolgere, di concerto con gli enti che gestiscono la filiera dell’acqua. Serve quindi ascolto, partecipazione e la messa a disposizione delle professionalità che storicamente abbiamo nei Consorzi”.

Maiani ha poi ricordato i principali compiti dell’Ente: “Interloquiamo per  la realizzazione di opere di mitigazione del rischio idraulico, di recente anche nell’area del terremoto. Noi utilizziamo risorse pubbliche che ci vengono assegnate in base ad un Piano di programmazione. E’ importante far capire che il Consorzio è un soggetto attuatore, che fa le cose. Non siamo né i pianificatori né i responsabili della gestione delle risorse: siamo gli esecutori di decisioni altrui. Suggeriamo anche soluzioni e siamo pronti a sostenere studi: tutto ciò cerchiamo di farlo in maniera efficace ed efficiente, in tempi certi, spendendo il giusto e dando certezze sulla realizzazione delle opere. A Pesaro abbiamo adesso acquisito questa sede e la presentiamo al pubblico e ai referenti nazionali per far vedere come stiamo cambiando. Faremo delle attività anche ad Ancona: a Macerata c’è la nostra sede più strutturata dove abbiamo i nostri uffici di progettazione, una sede dove lavorano ingegneri, architetti, geometri, pianificatori e geologi per la progettazione. A Pedaso, infine, c’è il riferimento per l’Ascolano ed il Fermano, con gli uffici finanziari per la gestione delle dighe e degli impianti irrigui”.

 

I presenti nella sala conferenze della sede del Consorzio

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi