L’irrigazione è, fin dall’antichità, una delle più importanti operazioni in agricoltura. Grazie ai cinque impianti irrigui collettivi gestiti dal Consorzio, la resa dei terreni viene migliorata sia in quantità che in qualità. La sfida del futuro sarà quella di ottimizzare l’uso della risorsa idrica in un pianeta che è sempre più colpito dai cambiamenti climatici e che tende a sovraffollarsi, reclamando quindi più cibo e più acqua potabile.

Il Consorzio di Bonifica delle Marche promuove l’innovazione in agricoltura attraverso progetti pilota di ricerca per una corretta gestione ed un uso consapevole della risorsa idrica. Tra questi vi è IRRIGEST, iniziato a gennaio 2015, d’intesa con la Regione Marche, per la verifica “di nuove tecniche di gestione dell’irrigazione al fine di garantire minori consumi e migliore valorizzazione agronomica dell’acqua”.

Nel febbraio 2015 è stato presentato alla Regione Marche il Piano Irriguo Regionale con l’intento di ridurre al minimo l’utilizzo delle acque di falda per l’irrigazione e il cuneo salino.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi