Il Consorzio di Bonifica delle Marche non si limita a svolgere la quotidiana gestione delle risorse idriche a fini irrigui e di difesa del suolo, ma programma e progetta nuove opere che andranno a implementare le strutture già operative, incidendo così positivamente sul miglioramento delle attività svolte.

La progettazione, che viene effettuata internamente, riguarda le reti per l’irrigazione, le dighe, le centrali idroelettriche e gli interventi di manutenzione straordinaria sul reticolo idrografico minore. A tal fine, il Consorzio è dotato di una struttura composta da tre ingegneri e dieci geometri, in grado non soltanto di soddisfare le esigenze progettuali interne, ma anche di sostenere altri enti territoriali nell’attività di progettazione.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi