Il Contributo di Bonifica

Il contribuente riceverà dal Consorzio di Bonifica delle Marche l’avviso di pagamento e, nel caso in cui non venga versata la somma dovuta entro il termine, verrà attivata la riscossione coattiva.

L’avviso di pagamento è “bonario” e viene inviato per posta a tutti i contribuenti iscritti nei ruoli del Consorzio di Bonifica. Consente agli utenti di pagare i contributi consortili risparmiando la somma dovuta per la notifica delle cartelle di pagamento.

Nella parte frontale dell’avviso di pagamento sono riportati sia i dati del Consorzio, che del soggetto titolare del servizio di spedizione/riscossione (qualora diverso dal Consorzio di Bonifica). Naturalmente sono presenti anche le generalità del contribuente (indirizzo, codice fiscale, ecc…), la tipologia del contributo, gli oneri dovuti e la data di scadenza del pagamento.

È possibile trovare anche i recapiti degli uffici per ulteriori informazioni e chiarimenti, oltre alle indicazioni di come procedere per eventuali richieste di modifiche.

Sul retro sono contenute spiegazioni relative all’avviso. Nelle pagine successive è presente una scheda con il dettaglio degli addebiti (superfice, riferimenti catastali, ecc.).

A partire dall’anno 2018, il Consorzio di Bonifica delle Marche ha deciso di introdurre per il contributo di bonifica il sistema di pagamento elettronico pagoPA realizzato dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID)

Il bollettino PagoPA può essere pagato:

  • sul Territorio presso gli sportelli di Banche, oppure Ricevitorie, Tabaccai, Bancomat, Supermercati;
  • online o con l’APP della Banca (utilizzando il codice interbancario del Consorzio BUC1Q e il codice IUV presente nel bollettino);
  • online accedendo al sito mpay.regione.marche.it
    • clicca il pulsante “Esegui” nel riquadro blu “Pagamenti OnLine”
    • seleziona “Provincia di “PESARO URBINO” e “Ente”  Consorzio Bonifica Marche – Regione Marche
    • clicca a sinistra su “Pagamento contributo di bonifica”
    • inserisci nel riquadro il “Codice Avviso” composto da 18 cifre che si trova sul bollettino.

L’elenco di tutti i canali di pagamento (PSP) è disponibile sul sito https://www.agid.gov.it/it/piattaforme/pagopa/dove-pagare

Il servizio irriguo

A partire dal 2015, l’utente riceverà dal Consorzio di Bonifica delle Marche la fattura per il servizio irriguo.

Nella parte frontale della fattura sono riportati sia i dati del Consorzio, le generalità dell’utente (indirizzo, codice fiscale/P.IVA, ecc.), i dati della fattura, la tipologia del servizio, il corrispettivo dovuto e la data di scadenza del pagamento.

È possibile trovare anche i recapiti degli uffici per ulteriori informazioni e chiarimenti, oltre alle indicazioni di come procedere per eventuali richieste di modifiche.

Sul retro sono contenute le tariffe del servizio irriguo applicate in funzione del comprensorio, distretto e settore di riferimento e alcune spiegazioni relative alla fattura.

Per il pagamento del servizio irriguo deve essere utilizzato esclusivamente il bollettino MAV (Mediante Avviso) recapitato dal Consorzio e pagabile presso:

  • Istituti di credito (anche con servizio Home Banking), senza spese accessorie;
  • Poste Italiane S.p.A., con spese di servizio a carico di chi effettua il versamento.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi