Il Contributo di Bonifica

Si calcola in base a criteri fissati dal Piano di Classifica ed è determinato in funzione delle somme che in un anno vengono destinate alla manutenzione del reticolo idraulico regionale. Si distingue in base alle diverse categorie di contribuenti:

  • contributo di proprietà agricola;
  • contributo dei gestori del servizio idro-potabile;
  • contributo dei proprietari di immobili ad uso industriale, commerciale e artigianale in area extra urbana.

Il servizio irriguo

È un’attività commerciale che viene pagata solo dai proprietari degli immobili che ne beneficiano.

Viene determinato in funzione dei costi che il Consorzio sostiene per la gestione, la manutenzione e la sorveglianza degli impianti e dei canali d’irrigazione.

L’ammontare è conteggiato in base alla superficie irrigua e, quando calcolabile, in virtù del reale consumo.

A tale proposito, il Consorzio di Bonifica delle Marche ha avviato l’installazione di contatori e sta trasformando gli impianti da scorrimento a cielo aperto in impianti a pressione. Tutto ciò consente di fornire un servizio più efficiente ed economico, uniformando di fatto le tariffe nei vari comprensori di competenza.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi